AGGIORNAMENTI EMERGENZA CORONAVIRUS SAN GREGORIO

Data ultimo aggiornamento:
09/11/2020 18:32:05

 Buonasera Sangregoresi, molti di voi negli ultimi giorni mi hanno esortato a comunicare lo stato di diffusione del Covid-19 sul nostro territorio.
L`autorità sanitaria locale alle ore 19.00 del 6 novembre scorso mi ha comunicato che, a loro avviso, nel nostro territorio sono presenti 33 concittadini contagiati, di cui uno in ospedale e 123 in attesa di tampone.

Negli ultimi tempi ho preferito non divulgare numeri perché abbiamo riscontrato, insieme alla Polizia Municipale, diversi errori nelle comunicazioni fornite dalle autorità sanitarie.
Nulla da recriminare, sia chiaro, ma in questa condizione dobbiamo essere prudenti e maggiormente accorti nel nostro agire.
Alcune famiglie, ormai da settimane non sono più contagiate eppure risultano ancora negli elenchi, altre invece, avendo magari eseguito il tampone privatamente ed essendo risultate positive non sono presenti nell’elenco. In alcuni casi, infine, non siamo stati portati a conoscenza di persone ricoverate in ospedale, mostrandoci totalmente assenti alle loro famiglie. A coloro faccio pubblicamente ammenda.
Avere una conoscenza puntuale del contagio è necessario per la gestione dei servizi essenziali. Un tampone positivo prevede una serie di protocolli e di successive azioni.
Ogni giorno è sempre più difficile affrontare tutto questo.
Pertanto, da domani, chiedo a tutti coloro che riscontreranno la positività al tampone presso strutture private di metterci a conoscenza attraverso la mail: segnalacovid@comune.sangregoriodicatania.ct.it
Il disagio più grande, a dirla tutta, lo abbiamo riscontrato nel lungo elenco di coloro che sono sottoposti a provvedimento di quarantena dall’Asp. Qui le variabili sono molteplici, tra chi non comprende che deve stare a casa, a chi sta a casa in attesa di un riscontro che non arriva mai, a chi invece è risultato negativo, ed è ancora presente nell’elenco e noi non lo troviamo, giustamente, a casa.
Mi fermo qui, potrei continuare a lungo.
In ultimo, ma non per ultimo, affronto il tema delle scuole. Colgo, in primis, l’occasione per ringraziare pubblicamente i nostri dirigenti scolastici che stanno agendo nel massimo rispetto dei protocolli e soprattutto della salute dei nostri figli.
Quando non sapete come comportarVi perché magari siete stati a contatto con una persona positiva al Covid, evitate di utilizzare chat di classe per comprendere cosa fare. Si rischia di generare panico e talvolta le comunicazioni vengono ingigantite nel passa parola.
Affidatevi esclusivamente ai vostri dirigenti scolastici o al sottoscritto.
In queste settimane alcune classi sono state messe in quarantena per la presenza di qualche bambino positivo al tampone. Pian piano stanno tutti rientrando in classe senza conseguenze.
Lavoriamo a stretto contatto con l`ASP per comprendere come gestire i contatti di chi è stato a contatto con un positivo al Covid-19. Attualmente non esistono protocolli da attuare. Vengono analizzate tutte le condizioni e si procede caso per caso.

Domani proveremo a comprendere se sarà utile a tutti noi emanare un’ordinanza sindacale per definire alcune zone d’ombra dell’ultimo DPCM e chiarire alcune fattispecie riconducibili esclusivamente al nostro territorio.
Cerchiamo di affrontare l’attuale situazione rispettando i protocolli sanitari previsti, evitiamo di cadere nella tentazione di non farcela. Siamo una comunità matura e saggia, lo abbiamo già dimostrato nel recente passato, stringiamo i denti e tutti insieme riusciremo ad uscirne.

Un caro saluto
Carmelo Corsaro

Ulteriori informazioni