41° ANNIVERSARIO DELL`ECCIDIO DI SAN GREGORIO.

UNA CORONA D`ALLORO E UNA PREGHIERA IN RICORDO DEI TRE CARABINIERI VITTIME AL CASELLO AUTOSTRADALE

Data ultimo aggiornamento:
09/11/2020 18:34:57

SAN GREGORIO – Domani alle ore 9,30 una corona d`alloro sarà deposta ai piedi del monumento, sito nei pressi del casello autostradale di San Gregorio, in ricordo dei tre eroici carabinieri uccisi barbaramente in un agguato il 10 novembre 1979.

I tre servitori dello Stato, il vice brigadiere Giovanni Bellissima, 24 anni, e gli appuntati Salvatore Bologna, 41 anni, e Domenico Marrara, 50 anni, saranno ricordati con una cerimonia mesta e sobria per via dei divieti imposti dall’ultimo Dpcm emanato dal governo per contrastare il diffondersi del covid-19.

Il picchetto d’onore, infatti, sarà disposto dagli agenti della Polizia locale e non dai carabinieri e la corona sarà deposta dal sindaco, Carmelo Corsaro. A benedire il momento commemorativo sarà il parroco, don Ezio Coco.

«È importante – sostiene il primo cittadino – non abbassare la guardia nei confronti della criminalità organizzata. Cerimonie come queste, che dovrebbero avere presenti anche i giovani, assenti giustificati,  vanno valorizzate per indicare che San Gregorio è presidio di legalità. L`ansia e i problemi creati dal covid non devono farci perdere il senso della storia e della democrazia».

Per l’assessore alla Polizia municipale, Salvo Cambria «Il monolito di pietra lavica – ha sottolineato – rappresenta la presenza e la forza dello Stato granitica come la stessa pietra. I tre militi non vanno dimenticati, ricordare è necessario».

Ricordiamo che in quel nefasto giorno i tre carabinieri trasportavano il pregiudicato, noto nell`ambiente malavitoso come “viso d’angelo”, e persero la vita in un agguato ai caselli autostradali in cui il pregiudicato fu rapito per essere poi assassinato in un regolamento di conti.

Quel giorno l`allora presidente della Repubblica, Sandro Pertini, trovandosi in visita a Catania e venne a piangere davanti ai corpi privi di vita dei militi.

 

San Gregorio di Catania 09 novembre  2020

 

Dott. Alfio Patti 

Ufficio Stampa

Ulteriori informazioni