EMERGENZA RIFIUTI, PROSSIMA CHIUSURA DISCARICA.

Il rischio per gli utenti è quello di una sorprendente lievitazione della bolletta

Data ultimo aggiornamento:
12/05/2021 12:26:30

SAN GREGORIO – Giovedì 20 maggio finirà la proroga per il conferimento dei rifiuti nella discarica di Lentini. Mezza Sicilia entrerà in stato di emergenza. I rifiuti di 150 Comuni non potranno più essere conferiti nell’antica discarica lentinese compresi quelli di San Gregorio.

Per evitare il rischio di un`emergenza igienico-sanitaria al momento è stata trovata come unica soluzione quella di trasferire i rifiuti ai termovalorizzatori di altri Stati europei o in altre Regioni italiane con costi più che triplicati.

Diventa, quindi, un`esigenza primaria differenziare con maggiore rigore e correttezza.

Il comune di San Gregorio fino ad oggi ha speso, per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati, cioè quelli che rimangono dopo una settimana di differenziazione, 130 euro più iva per ogni tonnellata. Da oggi il costo potrebbe essere più che triplicato passando a 400 euro più iva a tonnellata.

In totale il Comune sangregorese, che prima spendeva 300.000 euro l’anno, d’ora in poi dovrà spendere circa 900.000 euro l`anno. Un aumento che inciderà tantissimo nelle tasche dei cittadini di tutti i Comuni coinvolti, San Gregorio compreso.

Il sindaco, Carmelo Corsaro, ha partecipato alle riunioni sottoponendo i rischi e i problemi ai quali il proprio Comune può andare incontro.

Tutti, però, sono d`accordo su una cosa: portare al massimo la raccolta differenziata, cioè fare in modo che il sabato mattina, giornata in cui viene ritirato l’indifferenziato (materiale che è al centro del contendere) resti ben poco da ritirare. Se fatta con oculatezza, infatti, la differenziata ha proprio questo scopo: lasciare pochissimo residuo a fine settimana. Ciò potrebbe ridurre i costi e attutire l’aumento.

Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, esorta i sangregoresi a osservare giorni e modalità di conferimento del porta a porta. I rifiuti delle utenze domestiche non rispondenti alle direttive della raccolta saranno lasciati davanti la porta dell`utente che li ha depositati. La situazione è molto seria e tutti dovranno fare la propria parte. Chi ha perso la “Guida alla raccolta differenziata utenze domestiche”, nella quale sono descritte le tipologie dei rifiuti da conferire può scaricarla dal sito della Dusty: www.dusty.it.

 

San Gregorio di Catania 12 maggio 2021

 

                                                                                                               Dott. Alfio Patti 

Ufficio Comunicazione e Stampa

Ulteriori informazioni