IL CARRUBO DELLA PACE TRENT’ANNI DOPO

Apposta una targa a ricordo di Falcone e Borsellino Zappalà: «Trasparenza e legalità capisaldi dell’Amministrazione Corsaro»

Data ultimo aggiornamento:
22/04/2022 16:43:09

SAN GREGORIO – È stata collocata oggi una targa a ricordo dei giudici antimafia, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, uccisi dalla mafia rispettivamente il 23 maggio e il 19 luglio del 1992.

Trent’anni dopo, l’assessore Giovanni Zappalà ha ritenuto opportuno porre questa targa accanto all’albero di carrubo di Piazza della Repubblica, piantato proprio 30anni fa, in presenza anche di studenti su iniziativa dell’allora sindaco, Vincenzo Catalano e dall’assessore Francesco Sartori in collaborazione con la locale Pro Loco, allora presieduta da Nuccio Pedalino.

«Dopo aver manutentato l’albero di carrubo di Piazza della Repubblica – ha commentato l’assessore al Verde pubblico, Giovanni Zappalà -, ho ritenuto opportuno e doveroso porre una targa con foto in ricordo dei due giudici ai quali l’albero è dedicato perché sono stati due grandi servitori dello Stato. Due esempi di correttezza, coraggio e senso del dovere. L’Amministrazione Corsaro, con questo semplice gesto – ha continuato Zappalà – vuole ricordare ai giovani, che allora non erano nati e poco sanno di questi due eroi dell’Età moderna, che i valori della legalità incarnati da questi giudici possono camminare con le gambe delle future generazioni. La mafia è la cosa più sporca della nostra società e va combattuta in tutte le sue forme. Per chi amministra - ha concluso - è una battaglia continua affinché la legalità venga garantita contro i poteri occulti e subdoli».

Nella targa oltre alle foto dei due giudici sono riportate anche due loro massime facenti parte dei loro principi di vita.

 

San Gregorio di Catania 22 aprile 2022

 

Dott. Alfio Patti

Ufficio Comunicazione e Stampa

Ulteriori informazioni