“UNA STELE RICORDO NEL GIARDINO DELLA PURRELLO ”

Cerimonia per commemorare le insegnanti Maria L’Abbate e Giovanna Costa decedute nell’a. s. 2020/2021

Data ultimo aggiornamento:
23/05/2022 14:18:10

SAN GREGORIO – Giovedì 26 maggio, alle ore 17, nel giardino dell’Istituto comprensivo, “Michele Purrello”, plesso Fondo di Gullo a San Gregorio, sarà svelata una stele per ricordare Maria L’Abbate e Giovanna Costa, le insegnanti della Purrello che hanno lasciato un grande vuoto fra le colleghe e colleghi. Ciò avverrà alla presenza del sindaco, Carmelo Corsaro, del preside, Andrea Saija, del corpo docente, di parte degli scolari, e dei familiari delle insegnanti commemorate. L’idea nasce dall’insegnante, nonché vice presidente del consiglio comunale, Graziella Ferro, che l’ha proposta al preside che subito l’ha accolta. Perché? «A causa del covid e motivi correlati – ha spiegato l’insegnante Ferro - la scuola non ha potuto essere presente alle esequie delle nostre colleghe; ho sentito il bisogno che la scuola facesse qualcosa in loro ricordo e ho proposto questa cerimonia commemorativa. L’ho fatta in veste di referente per il territorio. Il preside ha accettato».

Ma la stele non vuole colmare solo questa “mancata” presenza della scuola nei confronti delle insegnanti. La loro morte, quasi contemporanea, Maria L’Abbate è morta il 29 dicembre 2020 e Giovanna Costa il 1° febbraio 2021, ha lasciato un grande vuoto che ora le colleghe vogliono testimoniare.

A parlarci di loro è sempre Graziella Ferro: «Giovanna Costa fu insegnante di sostegno per 15 anni alla Purrello – ha continuato Ferro – e considerava la scuola come una seconda casa. Dolce, affettuosa, amorevole sempre pronta a dare una buona parola a tutti, amata da tutti. Così come amata da tutti era Maria (detta Mirella) L’Abbate che insegnò italiano, storia e geografia nella Primaria. Passata alla Purrello nel 2019 dopo essere stata alla “Falcone” di S. G. la Punta, Mirella fu un’insegnante bravissima con in mente e nelle sue priorità sempre i ragazzi anche quando stava male. Durante la sua malattia, che la stroncò ancora giovane, cercò di lasciare soli i suoi scolari il meno possibile», ha concluso commossa Ferro.

 

 

San Gregorio di Catania 23 maggio 2022

 

 

Dott. Alfio Patti

Ufficio Comunicazione e Stampa

Ulteriori informazioni