SS. MARIA DEGLI AMMALATI

I sangregoresi hanno festeggiato la compatrona del proprio paese

Data ultimo aggiornamento:
18/10/2022 11:41:57

SAN GREGORIO - I sangregoresi, domenica scorsa, hanno festeggiato la compatrona di San Gregorio Magno, SS. Maria degli Ammalati alla quale è dedicata la chiesa madre del paese.

Il culto mariano, tanto sentito a San Gregorio, trova la sua massima espressione ogni 5 anni con la “Festa granni”. Quella del 2020, però, non si è potuta celebrare per via della pandemia. La prossima ricorrenza quinquennale cadrà, quindi, nel 2025.

La festa annuale, invece, è iniziata giovedì con il primo giorno del triduo dedicato agli anziani con la partecipazione del Centro diurno di San Gregorio. Venerdì, secondo giorno di preghiera, è stato dedicato all’anno catechistico con la presenza dei bambini, dei loro genitori e dei catechisti. Infine il terzo giorno, sabato, è stato dedicato agli infermi e la messa prefestiva delle ore 19 è stata celebrata dal vescovo emerito di Monreale, Mons. Michele Pennisi con unzione degli ammalati.

Domenica, giorno della solennità tutte e tre le Messe sono state dedicate alla Madonna e celebrate dal parroco don Ezio Coco.

Poi il corteo, composto da autorità civili, si è mosso dalla chiesa fino alla statua della Madonna ubicata nella vicina Villetta di Via Umberto. A deporre un omaggio floreale ai piedi della statua, scolpita dallo scultore Vito Guardo, è stato il vice sindaco, Seby Sgroi e la vice presidente del consiglio comunale, Graziella Ferro. Presenti anche l’assessore al Turismo, Giovanni Zappalà e la consigliera comunale, Ketty Privitera e tanti devoti. Ad allietare la cittadina sono state le note del complesso bandistico “Città di San Gregorio di Catania”.

  

San Gregorio di Catania 18 ottobre 2022

 

 

Dott. Alfio Patti

Ufficio Comunicazione e Stampa

Ulteriori informazioni