I SANGREGORESI SI PREPARANO A COMMEMORARE I CADUTI DI TUTTE LE GUERRE

Autorità civili, militari e religiose, associazioni e studenti si raduneranno il 4 novembre

Data ultimo aggiornamento:
02/11/2022 12:18:58

SAN GREGORIO – Il Comune di San Gregorio si prepara a commemorare i caduti di tutte le guerre “per non dimenticare”. Organizzata dal Comune con in testa il sindaco, Carmelo Corsaro, e dall’assessorato al Turismo e Spettacolo, diretto da Giovanni Zappalà, venerdì 4 novembre, la manifestazione avrà inizio alle ore 9,30 in piazza della Repubblica dove si raduneranno autorità civili, militari, religiose e rappresentanti delle Associazioni territoriali insieme agli studenti delle scuole sangregoresi.

Il corteo si muoverà da piazza della Repubblica lungo la principale via Umberto per arrivare prima a piazza Marconi per deporre un omaggio floreale sotto la lapide del vecchio monumento ai caduti per proseguire poi verso piazza Caduti in Guerra dove sarà deposta, e benedetta, una corona d’alloro al nuovo monumento da parte dell’Amministrazione comunale. Il corteo e le cerimonie saranno accompagnati da brani e inni patriottici eseguiti dal Complesso bandistico, “Città di San Gregorio”.

Alle ore 11 è prevista la celebrazione della santa Messa officiata dal parroco, don Ezio Coco, nella chiesa madre di Santa Maria degli Ammalati.

«Il 4 novembre è una data importante per l’Italia – ha sottolineato l’assessore Zappalà – anche se ricorda l’armistizio del 4 novembre 1918, quando l’impero austroungarico si arrese all’Italia, noi cogliamo l’occasione per ricordare tutti i caduti di tutte le guerre. L’importanza di queste manifestazioni sta anche nel fatto che le giovani generazioni vengono informate su come l’Italia abbia conquistato la pace e la democrazia attraverso il sacrificio di tante vite umane. Mai come ora – ha concluso Zappalà - è importante sottolineare la gravità e gli orrori della guerra e i più giovani vanno indirizzati a ideali di pace e collaborazione tra i popoli». 

 

  

San Gregorio di Catania 18 ottobre 2022

 

 

Dott. Alfio Patti

Ufficio Comunicazione e Stampa

Ulteriori informazioni