UNA PANCHINA ARCOBALENO A SAN GREGORIO

Il consiglio comunale approva mostrando sensibilità e senso civico nei confronti dei diritti della comunità Lgbt+

Data ultimo aggiornamento:
21/12/2022 12:01:15


SAN GREGORIO  Una mozione, portata in consiglio comunale dai consiglieri Schilirò e Camilleri, è stata approvata ieri sera in aula consiliare. I proponenti hanno chiesto al sindaco, Carmelo Corsaro, e al Consiglio tutto di colorare, con i colori della bandiera Lgtb, una panchina di San Gregorio.

«Gli episodi di intolleranza legati allorientamento sessuale, al genere e alle disabilità, spesso caduti nelloblio legislativo, non sono più contemplabili  ha sottolineato il consigliere Schilirò nella mozione -. In questo modo a San Gregorio potrà esserci un posto che testimonia limportanza di amare in modo libero, limportanza dellautodeterminazione degli individui».

Si tratta di unimportante iniziativa di sensibilizzazione per aprire anche la comunità sangregorese a tematiche attuali come la lotta allomotransfobia.

La proposta del consigliere Schilirò, ora approvata dal consiglio comunale, ha incontrato anche lentusiasmo dellassessora alle Pari opportunità, Giusi Lo Bianco: «Ringrazio il consigliere Schilirò  ha detto la prof. Lo Bianco - per questa dimostrazione di sensibilità. Daremo un segnale importante e renderemo visibile nella nostra comunità un simbolo come la panchina arcobaleno. Questa  ha continuato lassessora  servirà a ricordare che ogni giorno tantissime persone sono costrette a fare i conti con l’odio irrazionale e con la discriminazione a causa del proprio orientamento sessuale e non è più possibile far finta di niente. È incredibile - ha concluso - dover lottare ancora oggi contro retaggi culturali che hanno prodotto e continuano a produrre soprusi, violenze e diritti negati. Encomiabile, quindi, la mozione del consigliere Schilirò che chiede a tutti noi di fare i conti con questo problema e di non restare indifferenti». Sulla votazione della mozione solo due astenuti.

  

San Gregorio di Catania 21 dicembre 2022

 

 

Alfio Patti

Ufficio Comunicazione e Stampa

Ulteriori informazioni